Primavera poetica 2016

Sopra il ponte antico
primavera è tornata.
Decine di poesie
lievi nel vento
seducono mani
e occhi stupiti.

Una voce canta nell’intimo
le traversie di un’anima.
Il quotidiano muore,
svanisce solitudine:
nei tuoi occhi leggo
il mistero di noi.

Spread the love